News

L’alluce valgo: vediamo di saperne di più

L’alluce valgo: vediamo di saperne di più

I nostri piedi vanno curati. Finché sono “in salute”, non ci accorgiamo di quanto incidano nel nostro benessere complessivo. E’ quando “si fanno sentire” per qualche problema, che ci rendiamo davvero conto di quanto è importante prenderci cura di loro. 

Tra le patologie più diffuse che riguardano i piedi, c’è certamente quella dell’alluce valgo.
In che consiste questa patologia lo chiediamo al nostro esperto, il dr. Andrea Bianchi, chirurgo ortopedico specializzato nelle patologie dell’avampiede, in modo particolare, appunto, nell’alluce valgo.

Dr. Bianchi, in che consiste la patologia dell’alluce valgo?
L'alluce valgo è una deformità del primo raggio del piede provocato dal cedimento della volta plantare

Come inizia a manifestarsi l'alluce valgo?
La comparsa del disturbo è legata dalla compressione dell’alluce valgo nei confronti della scarpa.

Come accorgersene in tempo?
Nelle prime fasi l’alluce valgo si manifesta sotto forma di una piccola sporgenza intorno alla testa del 1° metatarso attorno a cui compare una zona infiammata, soprattutto dopo un lungo sfregamento contro la scarpa detta borsite.

Che problemi genera l’alluce valgo? Può causare altri disturbi collegati?
Innanzitutto è doloroso.
E poi la nuova posizione dell'articolazione costringe la persona a camminare in maniera scorretta, con il rischio di assumere posizioni sbagliate nel tentativo di non sentire il dolore. Tutta la colonna vertebrale risente della nuova situazione.
Inoltre, occupando spazio nelle scarpe, la sporgenza ossea impone l'uso di calzature comode, se non addirittura realizzate su misura, per evitare che le altre dita si accavallino tra di loro.

Come prevenire l’alluce valgo?
Per prevenirlo occorre innanzitutto prestare attenzione alle calzature che si indossano. E' consigliabile l'uso di scarpe comode, in morbida pelle e con la punta larga, con un tacco che non superi i 4 cm.
E’ tuttavia consigliabile far controllare spesso i propri piedi da uno specialista e averne cura, per prevenire eventuali altri disturbi.

Una volta insorto il problema dell’alluce valgo, come risolverlo?
Esistono sistemi di trattamento conservativi e sistemi di trattamento più impegnativi come l'intervento chirurgico.

In che consiste il percorso chirurgico?
Tutti gli ortopedici sostengono giustamente che l'alluce valgo è da operare soltanto se la sua presenza può peggiorare la qualità della vita e non solo per un difetto estetico. Le numerose tecniche chirurgiche utilizzabili sono comunque piuttosto dolorose nella fase postoperatoria. La tecnica operatoria che negli ultimi anni si è dimostrata meno dolorosa e più performante è la tecnica percutanea PBS.