In primo piano

Tampone naso-oro-faringeo per diagnosticare la presenza o meno di Sars Cov2

Il prelievo con tampone è la metodologia consigliata dall'Istituto Supeiore di Sanità e dalla comunità scientifica per diagnosticare la presenza o meno di Sars Cov2, il virus del Covid19.
 

24/9/2020

Esso consiste in una procedura diagnostica utilizzata per prelevare materiale biologico dalla faringe che poi viene sottoposto ad apposite analisi per la ricerca, appunto, del Sars Cov2.
Il prelievo deve essere eseguito da personale addestrato e specializzato che deve garantire la corretta esecuzione della procedura, per non inficiare il risultato del test molecolare.
Esso consiste nel fare un doppio passaggio: il primo attraverso la cavità orale fino alla faringe e il secondo nell'inserimento del tampone attraverso la narice fino alla parete posteriore del naso-faringe.
"Solo così - dice la Direzione Sanitaria di Villa Pini - si ha certezza di andare a prelevare laddove le secrezioni sono significative in caso di positività al Covid".
Presso la Clinica si eseguono tamponi naso-oro-faringeo in regime di solvenza e con la possibilità di effettuare tutto on line, dalla prenotazione al pagamento fino al ritiro del referto, in modalità comoda, veloce e facile e con la possibilità di scegliere di limitare il più possibile gli spostamenti e l'interazione personale diretta con la struttura, per la sicurezza e la tutela di tutti.